La lunga estate calda del commissario Charitos di Petros Markaris

Il primo potere del XXI secolo è la pubblicità, dichiarazione semplice e concisa difficile da smentire, basta soffermarsi a riflettere sull’influenza che questa ha sulle nostre scelte, non solo economiche ma anche  culturali e politiche. La lunga estate calda del commissario Charitos di Petros Markaris oltre a rivelarsi un perfetto noir moderno non manca di alcun intrigo; dall’assassino ai terroristi fanatici, il romanzo riesce a donare riflessioni capaci di imporre pensieri sostanziali al lettore. Un aspetto a mio avviso sempre valido sia il libro letto un romanzo o un saggio.

Il commissario Charitos deve affrontare contemporaneamente due drammi, un gruppo di estremisti terroristi si impossessa di un traghetto con a bordo 300 passeggeri, e sua figlia, nello stesso momento un pazzo sta creando un caos mai visto nel mondo dei mass media di Atene, uccidendo star pubblicitarie.

Il romanzo avvolge due filoni che a loro volta portano alla luce aspetti interessanti, da un lato il rapporto padre e figlia, spesso poco analizzato dalla psicoanalisi che da anni si occupa del rapporto madre e figlia, come se il padre si piazzasse sempre e solo nello sfondo, mentre nella realtà spesso si presenta contorto e colmo di aspettative e delusioni; dall’altro la pubblicità presente nella nostra quotidianità, talmente presente da creare star pubblicitarie, ovvero persone conosciute solo tramite gli spot, magari privi di un nome ma identificati da tutti come “quello che beve il caffè nello spot di…”.

L’assassino dell’azionista di riferimento, questa la firma del killer, porta scompiglio in città, ma solo quando le telecamere puntate sul traghetto si spengono. Petros Markaris riesce a creare un romanzo molto piacevole, scorrevole, capace di destreggiarsi tra poteri politici, televisivi e militari. Non solo, la riflessione dell’autore oltre a puntare il dito sulla forza della pubblicità, si concentra anche sull’azione criminale, quella condannata e quella accettata. L’una solitamente attribuita al pazzo, o ai pazzi, l’altra presentata come necessaria quando imposta dai poteri forti.

Titolo: La lunga estate calda del commissario Charitos

Autore: Petros Markaris

Editore: Bompiani

Anno: 2007

Prezzo: Euro 5,00

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *