Entra nella mia vita di Clara Sánchez. Recensione, ottima.

entra-nella-mia-vita-di-clara-sanch-L-9UjpZhClara Sánchez riesce a unire il romanzo, inventato, alla realtà, con una grazia e una capacità introspettiva ammirevole. Entra nella mia vita prende spunto da un fatto di cronaca, una di quelle notizie che ti fanno accapponare la pelle, che ti portano a chiederti come possa certa gente vivere in pace con la coscienza. L’autrice riporta, in versione romanzata, la compravendita di neonati, neonati rapiti alla nascita, lo stratagemma è riferire alla madre che il bambino è nato morto, successivamente i bambini vengono venduti a famiglie ricche, o presunte tali. Una operazione di tale portata coinvolge, inevitabilmente, diverse persone.

Alternando la narrazione tra Veronica, la protagonista, e Laura la sorella ritrovata, Clara Sánchez accompagna il lettore nel dramma di una famiglia, di una madre inarrestabile, scivolando contemporaneamente nella vita in apparenza perfetta, ricca, e ermetica, di chi ha deciso di comprarsi un futuro.

Ho ammirato in particolare l’infanzia di Veronica, lo sguardo infantile di fronte alla costante ricerca e dolore della madre, la capacità del bambino di vedere e capire ogni cosa, soprattutto quello che gli adulti vorrebbero nascondergli.

Veronica vive e respira ogni giorno il dolore di sua madre, la morte di una figlia e la dilaniante convinzione di essere stata ingannata, lo comprende a dieci anni, da allora la sua vita è uno specchio irreale, un rimbalzo di mezze verità e segreti che la porteranno, in età più matura, ad affrontare gli incubi materni fino alla loro soluzione drammatica.

Laura vive in una sfera di cristallo, cresciuta da una madre incapace di invecchiare e da una nonna ingombrante che vorrebbe estendere la sua vita tramite i respiri della nipote. La vita di Laura viene stravolta da Veronica, mentre il dolore rischia di consumarle entrambe.

Intrecciata tra la storia delle due sorelle, le vite dei genitori naturali: Betty, la mamma, forte e ritenuta pazza dalla sua stessa famiglia,  dimostra una tenacia ammirevole, mentre il padre rischia di perdersi tra le fitte parole del romanzo, fino a quando, di fronte all’evidenza dei fatti, non ritrova la sua dignità.

Un romanzo completo, da leggere, per riflettere, inorridire e amare la scrittura, la bella scrittura.

Mi chiesi se non mi stessi lasciando coinvolgere dall’ossessione di mia madre per dimenticare la sua malattia. La Veronica che era dietro di me, quella che non era immediatamente visibile, iniziava ad agire. Mio padre si arrabbiò, tirò fuori dal mobiletto una bottiglia di whisky e ne versò tre dita in un bicchiere e poi altre tre dita. Senza alzare lo sguardo dal bicchiere. mi disse che ci era già passato con mia madre, che anche lui era umano e aveva qualcosa da dire, e quello che diceva era che se davvero la bambina non era morta alla nascita adesso doveva avere una vita, e magari non voleva sapere quello che le avremmo raccontato. Che cosa speravo di ottenere? Chi pensavo di aiutare? Era stata una disgrazia e non c’era soluzione, nessuna soluzione era efficace in un caso del genere.

Titolo: Entra nella mia vita

Autore: Clara Sánchez

Traduttore: Enrica Budetta

Editore: Garzanti

Anno: 2013

Prezzo: Euro 18,60

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *