La perfezione del male di Alex Kava, un thriller da leggere

La perfezione del male Alex Kava
La perfezione del male Alex Kava

Ho scoperto per caso La perfezione del male di Alex Kava, scrittrice americana degna di attenzione, e ora sto cercando di recuperare i successivi capitoli dedicati ai protagonisti della serie. Il thriller è ben strutturato, a tratti davvero malefico, nel senso che il serial killer è molto, molto, cattivo; ma nonostante alcune lacune di tipo realistico, e capitoli interi angosciosi, ma dato l’argomento ammetto che risultano inseriti in modo accurato, La perfezione del male funziona. La trama ricorda i più terribili episodi di Criminal Minds, quelli che mentre ti ostini a guardarli strozzando il malcapitato cuscino, o marito a seconda dei casi, continui a ripeterti che è tutta fantasia.

Il Seria Killer in questione uccide bambini, e già questo fatto da solo è difficile da sopportare, ma per chi davvero non desidera affrontare una lettura del genere devo sottolineare che l’autrice si è ispirata ad un fatto vero, non che questo consoli; le famiglie di un piccolo centro, Platte City, assistono alla drammatica sparizione dei loro figli, e mentre la polizia riesce solamente a intuire che i casi si rifanno alle dinamiche di un passato assassino, già giustiziato, i corpicini dei piccoli vengono ritrovati, martoriati e torturati.

I due protagonisti, la profiler Maggie O’Dell, bella e spietata, e lo sceriffo del luogo l’altrettanto attraente Nick Morrelli, riusciranno a identificare il vero killer nonostante la sua furbizia li indirizzi spesso verso altre soluzioni.

Il romanzo è piacevole, i dialoghi ben strutturati, la storia d’amore tra i due protagonisti presente ma non in maniera eccessiva, il dolore palpabile in ogni parola. Non mi è chiaro perché questa serie di romanzi, quattro mi sembra di capire, dedicata all’agente dell’FBI O’Dell sia così difficile da reperire in Italia, ma non intendo darmi per vinta, perché tra i tanti thriller poco convincenti del panorama letterario attualmente proposto La perfezione del male si difende in maniera notevole.

La partita era finita. L’uomo fece un giro con l’auto intorno al campo, lentamente, e si fermò in un angolo del parcheggio lontano dalle altre macchine. Poi spense i fari e rimase ad ascoltare una cassetta con musiche di Vivaldi, sperando che gli calmasse il dolore alle tempie.
Stava succedendo di nuovo e lui non riusciva a controllarsi. Peggio, non voleva. Era mortalmente stanco, non ricordava l’ultima volta che aveva dormito una notte intera invece di camminare avanti e indietro o di uscire a vagabondare per le strade. Si strofinò gli occhi, poi si interruppe notando che le sue mani tremavano convulsamente.

 

Titolo: La perfezione del male

Autore: Alex Kava

Traduttore: Rey M. C.

Editore: Harlequin Mondadori

Anno: 2002

Prezzo: Fuori Catalogo (era Euro 14,00)

 

Foto | Scambioetico.org

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *