Odore di chiuso di Marco Malvaldi, recensione.

marco-malvaldi-odore-di-chiuso-sellerioNel caso siate alla ricerca di un giallo classico e, contemporaneamente, incapace di prendersi troppo seriamente, consiglio senza esitazione Odore di Chiuso di Marco Malvaldi.

Lontano dagli amici del BarLume, Malvaldi si addentra nella Toscana dell’anno 1895, quando la monarchia faticava a lasciare il passo a una presunta democrazia, poiché servitori e baroni sebbene non più servi e padroni, si avvinghiavano su usi e costumi difficili da abbandonare.

Oltre alla interessante descrizione dell’epoca, romanzata in maniera eccellente per un pubblico del XXI secolo, ho trovato la ricetta della maionese una chicca culinaria incredibile.

Per non confondere il lettore devo premettere che l’autore ha prelevato un personaggio dell’epoca, autore di un libro di cucina, per trasportarlo all’interno di un giallo, non come protagonista assoluto ma sicuramente personaggio degno di nota, se non altro per lucidità di pensiero.

Il mercante Pellegrino Artusi, nonché autore del libro La scienza in cucina e l’arte di mangiar bene, viene invitato a trascorre un paio di giornate piacevoli presso la dimora del barone Romualdo Bonaiuti, in compagnia del padrone di casa, la madre paralitica, due figli che non brillano per intelligenza, una figlia decisamente più sveglia, ma femmina, due cugine zitellone, ancora speranzose, una dama di compagnia, e un fotografo, ospite a sua volta. E, ovviamente, la numerosa servitù, non più servitù, ma lavoratori sul libro paga del barone.

Per non cadere nel banale, il buon Malvaldi capovolge la situazione, qui il morto è il maggiordomo, unica certezza tra misteri e bugie.

Tra zitelle che desiderano maritarsi, amanti della buona cucina, aguzzini, figli idioti e servitù alquanto intraprendente, il romanzo si rivela semplicemente divertente dalla prima all’ultima parola.

 Una delle maledizioni più comuni per gli uomini potenti è quella di avere un figlio scemo. Gli esempi storici si sprecano, con particolare evidenza nella politica, da Cromwell in poi: sarà perché quando sei potente non hai tempo da perdere dietro al tuo furgoletto, sarà perché se sei influente il tuo pargolo cresce viziato, ma capita non di rado che, a padre autorevole, succeda in linea ereditaria un figlio idiota.

Titolo: Odore di chiuso

Autore: Marco Malvaldi

Editore: Sellerio

Anno: 2011

Prezzo: Euro 13,00

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *