#tWeBook. Una storia scritta tweet à tweet, di AngiolettoFree e TitoFaraci

#twebookPuò una storia, un racconto lungo come lo definirebbero le Case Editrici, nascere e svilupparsi su Twitter? Si, può, e il risultato, a mio avviso, è semplicemente divino. Con genialità  e sintesi, d’altronde Twitter concede tweet di 140 caratteri,  AngiolettoFree, @Angioletto9,  e TitoFaraci, @titofaraci, hanno donato al popolo di Twitter un capolavoro letterario.

Una storia a colpi di tweet. Spontanea e libera.

#tWeBook prende il via quasi per caso ma dopo 4 mesi, 404 tweet e 56000 battute, un pubblico degno di una prima al teatro, e una serie di retweet, commenti, interviste su blog letterari da lancio in stile Cross Media Marketing, è arrivato, il 6 febbraio 2013, alla sua conclusione, con immenso dispiacere dei follower di entrambi gli scrittori (permettetemi di consolidare la loro bravura in queste poche righe).

La storia è semplice, eppure la velocità con cui si sviluppa riesce a conquistare, sentimenti e stati d’animo; cattiveria e amore si sovrappongono lasciando il lettore, insaziabile, in attesa del prossimo tweet.

Lui, lei, un cattivo cattivissimo, un bambino, il papà del bambino, la sorella, l’amico di lui, un cattivo che nasconde del buono. Una borsa, anzi: LA borsa. Una fuga interminabile verso la verità, un amore, due amori, e la speranza.

Ovviamente chi ha avuto l’onore di leggere in diretta #tWeBook ha tifato per i buoni fin dalle prime battute, personalmente ho avuto anche l’impressione di sentire i suoni, le voci, i sospiri dei protagonisti, diventati compagni di lavoro.

Ma se avete il terrore di aver perso qualche tweet, allora vi consiglio di chiedere a AngiolettoFree il pdf completo della storia, oltre alla consapevolezza di leggere qualcosa di nuovo, assolutamente nuovo, il pdf svelerà anche una gradita sorpresa grafica.

TitoFaraci
175. Andiamo bene, pensò. Un bambino e un cameriere sognatore, quasi detective. Ma aveva sempre creduto nei bambini e nei sogni.
AngiolettoFree
176. Il fioraio telefonò a Leo. Si fidava del giovanotto, non era in
ansia per Nico. Voleva dirgli che Inga sarebbe arrivata lì.

 

Titolo: #tWeBook

Autori: AngiolettoFree (Claudia Maria Bertola) e TitoFaraci

Anno: 2013

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *