Monthly Archives: September 2014

Roba da bambini – Piccole storie vere, di Alessandro Ghebreigziabiher

Published by:

Roba da bambini copertina

Roba da bambini copertinaSe ci fermiamo un attimo a rifletterci lo facciamo spesso, troppo spesso, lavoro, quotidianità,  noi adulti tendiamo a liquidare la roba da bambini senza donare loro il giusto ascolto. Lo faccio a volte con mia figlia, inutile negarlo, anche se cerco di darle ogni giorno tutto l’ascolto necessario, sono umana, adulta e umana.

Per loro anche il più piccolo cambiamento può rappresentare una tragedia o un grande evento, oppure una grande verità.

Roba da bambini. Piccole storie vere di Alessandro Ghebreigziabiher è un libro per bambini dai 7 anni che consiglio anche ai genitori, da leggere assieme, perché capace di regalare attimi di dolce equilibrio, e perché leggere assieme è da sempre un’attività incantevole.

Roba da bambini.
Questa è roba da bambini.
E’ proprio con tali parole che spesso cataloghiamo quel che non riteniamo sufficientemente degno della nostra attenzione.
Appesantita da significative esperienze.
E da fondamentali consapevolezze impreziosita.
Leggete pure adulta, se il tempo vi sfugge.
Già, il tempo.
Il tempo per la roba da bambini è ovviamente per costoro.

I bambini di questo libro sono veri, non sono perfetti ma eroi a modo loro e hanno delle storie da raccontare. Storie dalla Cina, dall’ospedale dietro casa, storie che semplicemente vogliono, pretendono, di venire ascoltate. Perché solo con l’ascolto possiamo capire.

Ma in fondo lo sapevo di essere un babbano, mia sorella lo sostiene fin da quando ha letto per la prima volta Harry Potter.
Così ho provato a svegliarmi.
Sì, a cercare di svegliarmi dal sogno in cui sono nato prigioniero, circondato da un esercito di nubi fredde e crudeli.
Il quarto giorno mi sono svegliato.

Titolo: Roba da bambini

Autore: Alessandro Ghebreigziabiher

illustrazioni di Viviana Cazzato

Editore: Tempesta Editore

Anno: 2014

Prezzo: Euro 15,00

La Fiera delle Parole 2014, Padova dal 7 al 12 ottobre 2014

Published by:

fiera paroleComunicato Stampa

Dal 7 al 12 ottobre 2014 torna a Padova la Fiera delle Parole, l’attesissima 8° edizione del festival letterario che per cinque giorni farà di Padova la capitale della cultura grazie agli oltre 150 incontri con i nomi più importanti della letteratura, del cinema, della musica, dell’arte e del giornalismo, italiani e stranieri.
Un prestigio che la città di Padova può valorizzare contando sulla nobile tradizione umanistica e intellettuale e sulle storiche sedi che accoglieranno gli ospiti della Fiera: dal salone trecentesco di Palazzo della Ragione alle stanze di Palazzo Moroni; dalle prestigiose sale del Palazzo dei Vescovi – sede del Museo Diocesano – al Caffè Pedrocchi. Non manca tuttavia il coinvolgimento dei luoghi deputati alla vita pubblica di chi vive quotidianamente la città: spazi di aggregazione giovanile come il Centro Universitario di via Zabarella o destinati alla cultura per vocazione come il Centro Culturale Altinate San Gaetano; luoghi e le librerie del centro.
La manifestazione, ideata e diretta da Bruna Coscia, è organizzata da Cuore di Carta con il Comune di Padova, la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e AcegasApsAmga e il sostegno di APS Advertising e del Credito Cooperativo Veneto.
La sinergia sviluppata tra l’organizzazione e i sostenitori realizza una tra le principali peculiarità della Fiera delle Parole: la totale gratuità degli incontri con il pubblico. In linea con il nome stesso della kermesse, infatti, lo spirito che anima il festival è quello della libera partecipazione, dell’informalità e del coinvolgimento di tutti.
INAUGURAZIONE
Il Palazzo della Ragione farà da cornice ai grandi eventi della giornata inaugurale. Alle 17:00, subito dopo l’inaugurazione, Marino Sinibaldi converserà con Sergio Staino, amico da sempre della Fiera a cui ha regalato il bellissimo logo, e con Dario Vergassola, irriverente quel tanto che basta, sul ruolo che la cultura continua a giocare nelle vite di uomini e donne. Alle 19:00 Andrea De Carlo sarà impegnato in un reading tratto dal suo ultimo romanzo “Cuore primitivo” e infine, alle 21:00, il maestro Uto Ughi, intervistato da Gian Antonio Stella, parlerà del suo libro “Quel diavolo di un trillo” nel quale condivide per la prima volta con il pubblico i tesori accumulati durante il suo cammino umano e professionale di violinista di fama mondiale.

Continue reading

Collana “I Maestri dell’Arte”, arte illustrata per i bambini firmata Sole 24 ore

Published by:

CHAGALL_cop_edicola-kR2E--258x258@IlSole24Ore-Web (1)

CHAGALL_cop_edicola-kR2E--258x258@IlSole24Ore-Web (1)Queste sono iniziative che, a mio avviso, meritano attenzione: Il sole 24 ore presenta una nuova collana, davvero interessante e fuori dagli schemi ordinari, una serie di volumi illustrati per raccontare ai ragazzi tra i 7 e gli 11 anni la storia e le opere dei più grandi protagonisti dell’arte nelle diverse epoche, dal barocco al rinascimento fino all’arte moderna e contemporanea.

A dare il via alla collana “I Maestri dell’Arte” il volume dedicato a Marc Chagall, in edicola venerdì 19 settembre, domani. L’idea mi piace davvero molto, innanzitutto perché divulgare l’arte sta diventando una sorta di ostacolo, come se potessimo vivere senza (impossibile) e in secondo luogo perché pur non essendo facile avvicinare i più piccoli ad artisti come Leonardo da Vinci, Kandinskij e Gustav Klimt credo che in realtà il loro interesse verso forme e colori sia decisamente superiore rispetto all’adulto oramai distratto da mille e uno impegni.

In ogni volume il pittore protagonista accompagna i giovani lettori attraverso i luoghi e i momenti chiave della sua vita e della sua carriera, dall’infanzia alla maturità, raccontandoli in prima persona. Ciascun racconto, scritto con taglio ironico da un rinomato storico dell’arte, si fermerà poi ad analizzare alcuni tra i più celebri capolavori, riproposti in versione originale attraverso grandi fotografie, così da coglierne i segreti nascosti, approfondirne i significati e conoscere le tecniche artistiche.

Le illustrazioni, curate e realizzate in chiave spiritosa dall’illustratore e art director Massimiliano Aurelio e dal disegnatore dei Gormiti Gianfranco Enrietto, restituiranno una versione della storia dell’arte accurata ed insieme frizzante; i racconti scritti in un linguaggio semplice e coinvolgente, vicino ai bambini, li aiuteranno a comprendere la filosofia degli artisti facendoli divertire.

Ricordo che trovate il primo volume in edicola domani a un prezzo di lancio di € 1,90 oltre al quotidiano. I volumi successivi saranno in edicola ogni venerdì a € 6,90 oltre al prezzo del Sole 24 Ore.

Le prossime uscite:

1 Marc Chagall 19/09/2014
2 Leonardo da Vinci 26/09/2014
3 Gustav Klimt 03/10/2014
4 Claude Monet 10/10/2014
5 Vincent Van Gogh 17/10/2014
6 Michelangelo Buonarroti 24/10/2014
7 Keith Haring 31/10/2014
8 Giotto 07/11/2014
9 Antonio Canova 14/11/2014
10 Sandro Botticelli 21/11/2014
11 Vasilij Kandinskij 28/11/2014
12 Caravaggio 05/12/2014
 

Jayber Crow di Wendell Berry, edizioni Lindau. Un gran bel libro

Published by:

berry-jayber-b

berry-jayber-bQuando le recensioni online sottolineano di aver intercettato un gran bel libro, solitamente il giudizio si limita al romanzo, alla storia o allo stile, in questo caso invece devo fare l’elogio anche al libro stesso. L’oggetto libro Jayber Crow di Wendell Berry, edizioni Lindau, è davvero bello, rifinito, curato nei dettagli, accompagnato da mano esperta come da tempo non mi capitava di incontrare.

Ma torniamo alla storia, poiché l’autore stesso scrive nelle prime pagine che chiunque cerchi di analizzare, spiegare, interpretare il suo lavoro verrà mandato in esilio su un’isola deserta in compagnia di altri interpretatori suoi simili, sia mai, mi limito a consigliarne la lettura senza troppi giri di parole e complesse teorie. Jayber Crow di Wendell Berry è un bel romanzo, punto.

Uno di quelli che ti ispirano simpatia per semplicità e ricchezza della storia, senza eroi ne tanto meno vincitori o vinti, ma semplicemente reale, capace di catturare l’attenzione del lettore proprio perché sottile nel riportare fatti e aneddoti che poco hanno a che fare con la grande storia ma enorme fu il loro peso nella vita degli abitanti di Port William.

Jaber Crow è un barbiere, uno di quelli dove si andava una volta a farsi tagliare barba e capelli e a perdere un po’ di tempo in compagnia, e un becchino. Attraverso i suoi occhi e le sue parole il libro racconta la Port William, e dintorni, tra il dopo depressione del ’29 e il 1969. Jaber Crow è un uomo buono, capace di osservare e valutare il genere umano, senza giudicare, soprattutto è incapace di provare rancore. La sua vita non è affatto facile, ma nonostante i tanti ostacoli, riesce a studiare e, successivamente, noncurante delle aspettative riposte su di lui, decide di dedicare l’anima al taglio del capello. Attività poco redditizia potrebbero dire alcuni, ma capace di donare compagnia e di assicurare un posto nella comunità risponderebbe probabilmente il nostro caro protagonista.

Innamorato senza speranza, bruttino, non povero ma nemmeno ricco, il nostro eroe è l’anti eroe per eccellenza, se non fosse per la bravura dello scrittore potrebbe cadere nel banale e ripetitivo, ma sono le parole scelte a realizzare spessore e aspettative, sogni e realtà, donando una cornice inusuale, ricca di contrasti tipici dei piccoli luoghi del mondo, e cogliendo le bellezze del genere umano anche quando dimenticato ai confini.

Successe senza che me ne rendessi conto. Semplicemente, la compassione mi arrivò, o io arrivai a lei. A mano a mano che seppellivo i morti e camminavo in mezzo a loro, desideravo che il mio cuore diventasse vasto come il cielo, per comprendere e amare tutti senza venire distratto. Naturalmente non era possibile ma desideravo farlo.

Quel luogo di democrazia dei morti,  a volte, era un importante luogo di socializzazione dei vivi. La gente veniva a far visita alle tombe, talvolta da molto lontano, o a cercare i nomi e le date degli antenati, e s’incontrava e parlava. A volte dei vecchi amici si ritrovavano dopo parecchi anni ed erano costretti a farsi riconoscere. Vedevo sempre qualcosa di nuovo.

Titolo: Jayber Crow

Autore: Berry Wendell

Traduttore: Vincenzo Perna

Editore: Lindau Edizioni

Prezzo: Euro 24,00