La Fiera delle Parole 2014, Padova dal 7 al 12 ottobre 2014

fiera paroleComunicato Stampa

Dal 7 al 12 ottobre 2014 torna a Padova la Fiera delle Parole, l’attesissima 8° edizione del festival letterario che per cinque giorni farà di Padova la capitale della cultura grazie agli oltre 150 incontri con i nomi più importanti della letteratura, del cinema, della musica, dell’arte e del giornalismo, italiani e stranieri.
Un prestigio che la città di Padova può valorizzare contando sulla nobile tradizione umanistica e intellettuale e sulle storiche sedi che accoglieranno gli ospiti della Fiera: dal salone trecentesco di Palazzo della Ragione alle stanze di Palazzo Moroni; dalle prestigiose sale del Palazzo dei Vescovi – sede del Museo Diocesano – al Caffè Pedrocchi. Non manca tuttavia il coinvolgimento dei luoghi deputati alla vita pubblica di chi vive quotidianamente la città: spazi di aggregazione giovanile come il Centro Universitario di via Zabarella o destinati alla cultura per vocazione come il Centro Culturale Altinate San Gaetano; luoghi e le librerie del centro.
La manifestazione, ideata e diretta da Bruna Coscia, è organizzata da Cuore di Carta con il Comune di Padova, la collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e AcegasApsAmga e il sostegno di APS Advertising e del Credito Cooperativo Veneto.
La sinergia sviluppata tra l’organizzazione e i sostenitori realizza una tra le principali peculiarità della Fiera delle Parole: la totale gratuità degli incontri con il pubblico. In linea con il nome stesso della kermesse, infatti, lo spirito che anima il festival è quello della libera partecipazione, dell’informalità e del coinvolgimento di tutti.
INAUGURAZIONE
Il Palazzo della Ragione farà da cornice ai grandi eventi della giornata inaugurale. Alle 17:00, subito dopo l’inaugurazione, Marino Sinibaldi converserà con Sergio Staino, amico da sempre della Fiera a cui ha regalato il bellissimo logo, e con Dario Vergassola, irriverente quel tanto che basta, sul ruolo che la cultura continua a giocare nelle vite di uomini e donne. Alle 19:00 Andrea De Carlo sarà impegnato in un reading tratto dal suo ultimo romanzo “Cuore primitivo” e infine, alle 21:00, il maestro Uto Ughi, intervistato da Gian Antonio Stella, parlerà del suo libro “Quel diavolo di un trillo” nel quale condivide per la prima volta con il pubblico i tesori accumulati durante il suo cammino umano e professionale di violinista di fama mondiale.

PREMI E ANTEPRIME NAZIONALI
Confermando la propria vocazione a promuovere la letteratura di qualità, anche quest’anno la Fiera delle Parole ospita le più attese anteprime nazionali e gli scrittori protagonisti dei più prestigiosi premi letterari italiani e internazionali. Oltre a Lilli Gruber, che presenterà in anteprima “Tempesta”, il suo ultimo lavoro, parteciperanno: Francesco Piccolo, vincitore del Premio Strega 2014, Paolo Piccirillo e Francesco Pecoraro, finalisti del Premio Strega 2014, Giorgio Fontana, vincitore del Premio Campiello 2014, Giorgio Falco, finalista del Premio Campiello 2014, Daniele Comunale, Chiara Di Sante, Deborah Osto, Carmelita Noemi Zappalà, Maria Chiara Boldrini, vincitore e finalisti del Premio Campiello Giovani 2014, Vasken Barberian, vincitore del Premio Acqui Storia 2014, Marco Ciardi, finalista del Premio Galileo 2014, Nicolò Degiorgis, vincitore del Photo Book Award 2014, Francesco Maino, vincitore del Premio Calvino 2013, e Michela Monferrini, finalista del Premio Calvino 2012.
OSPITI ITALIANI
Oltre alla sezione dedicata agli esordienti, curata dal Progetto Giovani di Padova con l’ambizione di far conoscere al grande pubblico i talenti emergenti e i giovani autori, la Fiera delle Parole propone un incessante susseguirsi di ospiti d’eccezione: Marino Sinibaldi, Sergio Staino, Dario Vergassola, Andrea De Carlo, Uto Ughi, Gian Antonio Stella, Andrea Molesini, Massimo Recalcati, Pino Roveredo, Umberto Galimberti, Flavio Caroli, Maria Rita Parsi, Marco Rossi Doria, Manuel De Sica, Claudio Fava, Michele Gambino, Vito Mancuso, Gherardo Colombo, Paolo di Paolo, Dacia Maraini, Paolo Mieli, Piero Dorfles, Cinzia Tani, Corrado Augias, Giuliano Montaldo, Lilli Gruber, Roberto Vecchioni, Don Antonio Sciortino, Mario Tozzi, Federico Taddia, Vittorino Andreoli, Andrea Vitali, Massimo Cirri, Gianluigi Ricuperati, Bruno Gambarotta, Valerio Massimo Manfredi,  Eugenio Finardi e Michele Serra.
OSPITI INTERNAZIONALI
Conferendo da sempre un ruolo importante alla letteratura oltreconfine, la Fiera delle Parole intensifica quest’anno la presenza internazionale proponendo ospiti di altissimo profilo, quali: Philippe Hayat, noto imprenditore francese, fondatore dell’Associazione 100.000 Entrepreneurs, che presenta in un’unica tappa in Italia “Momo a Les Halles”; André Aciman, docente della City University di New York, tra i più grandi conoscitori di Marcel Proust; Pierre Chazal, autore francese che ha ottenuto all’estero un grande successo di pubblico e critica, e Nicolai Lilin, scrittore russo naturalizzato italiano dalla cui opera è stato tratto il film “Educazione Siberiana”. Uno spazio particolare è inoltre dedicato ai talenti italiani all’estero come Alessio Arena, scrittore e cantautore italiano residente a Barcellona, finalista del Premio Neri Pozza, in Italia per far conoscere “La letteratura tamil a Napoli”, e Claudia Durastanti, esperta di cultura pop, nata a Brooklyn e residente a Londra, alla Fiera delle Parole per la presentazione di “A Chloe, per le ragioni sbagliate”.
PAROLE E MUSICA
Parole e musica, un connubio perfetto che non smette mai di incantare e che trova all’interno della Fiera delle Parole 2014 uno spazio aperto alla parola cantata, all’accompagnamento strumentale, alle riflessioni musicali sempre fonti di intense emozioni. Tra gli appuntamenti da non perdere il reading di Andrea De Carlo tratto dal romanzo “Cuore Primitivo”, “Il Caciocavallo di Bronzo”, romanzo cantato e suonato di Beppe Voltarelli, “Tremo” di Giuseppe Lo Pizzo e Simone Bortolami che si esibiscono in uno spettacolo con voci e chitarra, le letture tratte dalle opere di Cesare Pavese di Beppe Giampà accompagnate dall’armonica di Italo Colombo, lo spettacolo dedicato alla musica dell’immancabile Corrado Augias a cura dell’Ente I Solisti Veneti e il reading musicale di Francesco Maino accompagnato dalla band Margareth. Poi ancora il violoncello di Paolo Andriotti ad impreziosire le parole di Michele Serra e le musiche di Maurizio Camardi nell’appuntamento con Francesco Piccolo, fresco vincitore del Premio Strega; le riflessioni dell’amato cantautore milanese Eugenio Finardi e la storia della New Wave italiana raccontata da Salvatore Coccoluto.
PAROLE E CINEMA
L’omaggio della Fiera delle Parole alla settima Arte è portato da illustri protagonisti e testimoni del cinema d’autore quali Vera e Giuliano Montaldo, che parteciperanno alla presentazione di “Posidonia”, il libro di Elisabetta Montaldo dedicato alla storia della sua famiglia. Le sale del Cinema Teatro MPX ospiteranno Nicolai Lilin con la proiezione del film “Educazione siberiana”, tratto dal suo omonimo romanzo e diretto dal Premio Oscar Gabriele Salvatores, e Manuel De Sica con la proiezione della versione restaurata in digitale di “Umberto D”, film memorabile del 1952, diretto da Vittorio De Sica e sceneggiato da Cesare Zavattini, entrato di diritto nel patrimonio culturale mondiale. La Fiera delle Parole continuerà a onorare il cinema italiano anche dopo il 12 ottobre portando a Padova Mario Martone, regista de “Il giovane favoloso”, interpretato da Elio Germano, Michele Riondino, Massimo Popolizio e Isabella Ragonese, accolto alla 71° Mostra Internazionale del Cinema di Venezia con grande entusiasmo di pubblico e critica.
PAROLE E SCIENZA
Scienza e ambiente tornano alla Fiera delle Parole grazie alla collaborazione con il Premio Galileo per la divulgazione scientifica. Telmo Pievani si interroga sulla teoria evoluzionistica di Darwin misurandosi brillantemente con i grandi temi del sesso, della politica e della morale; Marco Ciardi, partendo dalla nascita della scienza moderna nel 1600, esamina sapientemente il modo in cui è cambiata l’idea della Terra nel mondo occidentale; il popolare geologo Mario Tozzi, intervistato da Federico Taddia, vestirà i panni di guida in un viaggio avventuroso alla scoperta di vulcani, tsunami e altri affascinanti e temuti fenomeni naturali; lo psichiatra di fama mondiale Vittorino Andreoli esplorerà i problemi dell’educazione delineando strategie possibili per porvi rimedio  mentre  Edoardo Boncinelli parlerà del suo nuovo lavoro “Alla ricerca delle leggi di Dio” insieme a Giulio Giorello.    
                    
LETTORI CRESCONO
Oltre a essere un’importante vetrina per scrittori, artisti e giornalisti e un evento atteso da decine di migliaia di persone ogni anno, la Fiera delle Parole è un’occasione irrinunciabile per far scoprire a bambini e ragazzi, gli uomini e le donne di domani, il piacere di leggere, approfondire, riflettere e condividere. Oltre alla letteratura per l’infanzia e l’adolescenza, la manifestazione dedica particolare attenzione agli alunni delle scuole elementari e medie e agli studenti degli istituti superiori di secondo grado. I ragazzi avranno l’opportunità di partecipare agli appuntamenti più importanti o di accogliere all’interno dei propri istituti ospiti come Dacia Maraini, Paolo Mieli, Maria Rita Parsi, Marino Sinibaldi, Armando Massarenti e Paolo di Paolo. Letteratura, attualità, storia, scienza entreranno a scuola in una veste più informale, leggera e anche più attraente.
LIBERTÀ DI PAROLA
Tra le varie iniziative che avranno luogo durante la Fiera delle Parole, importante è quella che coinvolge l’istituto penitenziario di Padova “Due Palazzi”, presso il quale avrà luogo la premiazione della 1° edizione del Premio Letterario “Scrittori Dentro”, ideato dalla scrittrice Sibyl von der Schulenburg con l’ambizione di portare il potere terapeutico della scrittura all’interno del carcere. Alla premiazione e alla presentazione del libro “Vita ignifuga”, che raccoglie i 20 migliori racconti proposti dai detenuti condannati con sentenza definiva, parteciperanno anche la scrittrice Laura Lauzzana e lo scrittore Pino Roveredo, recentemente nominato Garante dei Diritti dei Detenuti per il Friuli Venezia Giulia.
MARATONA DI POESIA
Dalla prosa alla poesia con i versi recitati in una maratona che vede passarsi il testimone molti nomi interessanti del panorama poetico italiano contemporaneo. Un evento suggestivo che suggella il potere evocativo e comunicativo della parola nella sua forma più nobile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *