51rbSnvyAOL

Florence Gordon, di Brian Morton

Ho apprezzato ogni singola pagina di questo romanzo, forse perché sono cresciuta a pane e pensiero della differenza, forse perché anch’io vanto una zia femminista fino al midollo, una zia che ha ceduto alla vecchiaia senza permettermi di dirle quanto le ho voluto bene, o semplicemente perché è un romanzo dove ogni donna può ritrovare un suo frammento, e, al contrario di come spesso accade, dove anche l’uomo appare semplicemente travolto da tanta forza, fino a brillare a sua volta, non certo vittima di un movimento lontano e incomprensibile. Solo l’uomo illuso ne esce distrutto, ma per lui abbiamo poche soluzioni.

I grandi classici della letteratura diventano facili, per tutti i bambini

Per tutti questi bambini intelligenti, curiosi e grandi critici della letteratura Erickson propone una collana davvero super “I Classici facili” curata da Carlo Scataglini, autore molto conosciuto proprio per la sue abilità di semplificare anche le cose più difficili; una collana che oltre ad offrire storie splendide con un linguaggio meno complicato arricchisce il percorso con disegni e grafiche, e, grazie a un uso intelligente del QR code, una voce narrante.

In arrivo un nuovo Harry Potter illustrato da Jim Kay

Salani presenta una succosa novità: il prossimo 22 ottobre uscirà Harry Potter e la pietra filosofale in edizione illustrata a colori.
Già le due anteprime mi fanno sognare… i disegni sono di Jim Kay, illustratore vincitore della Kate Greenway Medal, uno dei massimi riconoscimenti a livello internazionale dedicati all’illustrazione per ragazzi, ovviamente a sceglierlo è stata lei, la signora J.K. Rowling.

ScrivimiAncora

Scrivimi ancora, di Cecelia Ahern

Rosie e Alex si incontrano e si adorano fin da bambini, si fanno sospendere più o meno ogni anno scolastico, crescono assieme, sognano un futuro radioso. Alex vuole fare il cardiochirurgo, e ci riesce, Rosie la direttrice d’albergo. Per Rosie la strada della maturità è un tantino più complicata: rimane incinta di Katie a diciassette anni. Per sbaglio. Non era minimamente innamorata del ragazzo che in preda agli ormoni ha contribuito.