Monthly Archives: August 2016

Struggimento, di J. D. Landis

Published by:

struggimento

struggimentoStruggimento è un romanzo virtuoso, forse troppo.

Scritto da J. D. Landis e pubblicato in Italia da Neri Pozza, si presenta come un corposo e dettagliato ritratto della vita di Robert Schumann e riesce, soprattutto nella prima parte del libro, a descrivere quel tempo, 1800, ma, soprattutto, quel genio.

Concentrandosi sul rapporto forte e colmo di desiderio tra Robert Schumann e Clara Wieck il libro rievoca i geni della musica che tanto hanno contribuito a crearla, da Chopin a Liszt. I loro nomi e le loro melodie sembrano accompagnare il lettore avido di notizie e testimonianze.

Scrivevo all’inizio del post che il romanzo risulta nel suo insieme troppo virtuoso, perché se la prima parte è assolutamente meravigliosa, complice forse la giovinezza dei protagonisti, verso metà lettura l’impressione è che la storia non voglia più terminare, che si attorcigli su se stessa come un’elica narrando fatti sempre più storici senza riuscire a romanzarli e sfumarli.

Il risultato è un romanzo notevole ma forse troppo “per addetti ai lavori”, non per i tanti termini musicali utilizzati, che anche se meno conosciuti rientrano comunque in quel sapere a mio avviso basilare per comprendere un accenno di musica, bensì per mancanza di una storia.

Continue reading

Pezzetti di cielo, di Marco Maffei

Published by:

160330_coverpezzetti3d

160330_coverpezzetti3dNon è facile scrivere racconti, romanzi, favole, in onore della montagna, di quella montagna; non è facile perché lei, la signora montagna, blocca il respiro, e ti fa sentire polvere di fronte alla sua infinita grandezza. Molto rischioso.  Il rischio di scivolare in racconti già sentiti, o comunque piccoli di fronte a tale meraviglia, è talmente elevato da rendere l’impresa quasi impossibile.  Per questo quando mi hanno proposto di leggere Pezzetti di cielo, di Marco Maffei ero dubbiosa, oserei definirmi titubante. E invece…

E invece, sono stata categoricamente smentita, Pezzetti di cielo è una raccolta di ricordi passati narrati con estrema dolcezza, privi di quel pesante cadere del tempo, capaci di risvegliare memorie anche in chi legge. Se conoscete “quella” montagna vi ritroverete a sognarla ad occhi aperti, apparentemente innamorati e dispersi. Di contro, se per vostra sfortuna non siete mai stati suoi ospiti e non avete mai fatto la conoscenza della signora, allora non potrete più farne a meno.

Continue reading