Monthly Archives: September 2016

Il pigiama verde, di Guia Risari. Illustrazioni di Andrea Alemanno

Published by:

pigiama-verde-cover-3d-600x584

pigiama-verde-cover-3d-600x584Ci sono capricci che non hanno inizio, ne fine. Stanno lì a renderti la giornata una sorta di vortice impazzito e tu, povero adulto, non ne vieni fuori; vuoi perché non capisci il motivo di tanto affanno, vuoi perché preferiresti essere ovunque tranne che in quella stanza. O semplicemente perché non ce la fai più.

Sta di fatto che tu, o io,  adulto travolto dai capricci non sai che pesci pigliare.

Ecco, Il pigiama verde, di Guia Risari, illustrato da Andrea Alemanno, potrebbe aiutare anche i meno coraggiosi, perché offre sì una bella storia da leggere ma anche un bel consiglio per i più grandi: inventate sempre e comunque, spiegate e raccontate storie, avventure, fantasie incredibili; alla fine cedono sempre, se non alla fantasia al sonno.

Il pigiama verde è la storia di un bambino che non ne vuole sapere di mettersi il pigiama perché simbolo di fine dei giochi, del divertimento della giornata. Così il suo papà un giorno gli regala un pigiama speciale, non solo per il colore assolutamente fuori dall’ordinario ma anche perché…. può diventare una tuta spaziale, una tuta da sub, una tuta per volare..

Bella storia, assolutamente splendide le illustrazioni, un libro che consiglio a tutti  i bambini, capricciosi e non.

Il pigiama verde, Guia Risari, Illustrazioni Andrea Alemanno, Coccole Book, 2016, Euro 11,50

L’arte della magia, di Terry Pratchett

Published by:

b58c4-discworld_by_barnsdale11-d41sq9s

Il genere fantasy si suddivise in tantissime sottocategorie, storie su storie per tutti i gusti e aspettative. Ma, a mio avviso, ci sono i generi fantasy, epic, romantic, ecc.,  e poi c’è Terry Pratchett. Per i grandi critici in realtà Terry Pratchett rientrava nella categoria del fantasy umoristico, ma la saga dedicata a Mondo Disco è talmente sarcastico e fuori da ogni schema che va oltre ogni etichetta letteraria.

L’arte della magia è il primo romano ambientato a Mondo Disco , un mondo inventato talmente folle da poter mandare in pensione ogni scrittore fantasy della storia dell’umanità: è un mondo piatto a forma di disco, che si appoggia su quattro elefanti giganteschi a loro volta adagiati su una enorme tartaruga.

b58c4-discworld_by_barnsdale11-d41sq9s

Foto | terra-libera.org

I mari sono protagonisti di questo mondo, tanto da cadere nell’infinito dell’Universo. Quindi, chi cade in acqua rischia di perdersi oltre la tartaruga. Oltre il Bordo…  il nulla. o forse no?

In realtà, c’è chi ha posizionato delle reti per recuperare oggetti, relitti, e eventualmente qualche stupido schiavo.

Protagonisti del primo romanzo uno strambo ometto, Duefiori, con Bagaglio dotato di forte personalità e un mago poco mago, Scuotivento, nel senso che sa un solo incantesimo.

Un romanzo talmente assurdo e fuori da ogni schema da risultare imperdibile.