IXovZ2XPDTHx_s4-mb

L’intelligenza razionale e l’intelligenza emotiva, di Lidia Fogarolo

IXovZ2XPDTHx_s4-mbPremessa: anche se non siete esperti grafologi, ma comunque interessati all’intelligenza umana in tutte le sue meravigliose sfumature, vi consiglio di leggere questo libro.  L’intelligenza razionale e l’intelligenza emotiva, di Lidia Fogarolo può sembrare solo in apparenza un manuale per gli addetti ai lavori, ma in realtà è un concentrato di nozioni e concetti capaci di chiare molti aspetti della complessità umana.

Ritengo la grafologia una materia molto difficile, studiandola si ha l’impressione di, inizialmente, non capirci un tubo, perdonate la sincerità;  poi, come d’incanto, ecco che tutti i tasselli trovano la giusta collocazione, ed ecco che ogni singolo segno, intrecciato agli altri, conquista il suo significato. Per chi è interessato all’argomento, ma non ha alcuna intenzione di dannarsi l’anima nello studio, complesso, della materia, Lidia Fogarolo presenta il suo nuovo libro, una lettura obbligata per chi invece studia grafologia,  e riesce nell’incredibile impresa di donare al pubblico un volume ricchissimo di dettagli grafologici ma anche e soprattutto di intuizioni e verità.

Schietta, incapace di perdesi in inutili frivolezze, concisa eppure densa come non mai, la nuova fatica di Lidia Fogarolo interroga le intelligenze dell’essere umano e lo fa con uno sguardo di assoluta comprensione sia nei confronti dei tratti geniali che, e soprattutto, in quei dettagli che spesso la nostra società etichetta come difetti, ma che fanno parte dell’io, e arricchiscono la vita.

La capacità di generalizzare, cogliendo negli eventi gli elementi comuni, è una delle attività più affascinanti e misteriose della mente umana, poiché la mente si crea così una rappresentazione astratta degli oggetti percepiti. E sono queste idee astratte che rendono possibile un livello di pensiero più elevato.

Arricchito da moltissime scritture di famosi e non, il libro si presenta come una guida pratica per la stesura di un profilo grafologico di personalità, ma è anche un trattato di psicologia. Per dare più peso alle sue considerazioni e intuizioni Lidia Fogarolo va oltre: i suoi studi affrontano anche la neurologia per  radicare in ciò che la scienza oggi ritiene certezze ogni dettaglio oscuro che la grafologia coglie, spesso smuovendo gli assunti degli stessi interessati.

Il fatto che il cervello pensane si sia evoluto da quello emozionale ci dice molto sui rapporti fra pensiero e sentimento: molto prima che esistesse un cervello razionale, esisteva già quello emozionale; e questo è dotato di una sua intelligenza , vale a dire della capacità di giudicare il mondo esterno , distinguendo i pericoli dalle opportunità di sviluppo che questo presenta. (…) l’intelligenza del cervello emotivo è legata proprio alla sua capacità di valutare il significato di uno stimolo in modo autonomo, ancor prima che i sistemi percettivi abbiano finito di elaborarlo.

Intelligenze e difese, attacchi e punti oscuri, la mente umana riesce quasi sempre a superare l’ostacolo ma lo fa con i mezzi che ha a sua disposizione, ingannando se necessario, riparandosi o attaccando. La personalità è unica, così come sono uniche le intelligenze, eppure la Grafologia Morettiana coglie quelle sfumature e quei tratti capaci di comprendere e analizzare ogni singola caratteristica, senza giudicare, anzi.

La mia personalissima impressione è che in questo volume Lidia Fogarolo sia riuscita a cogliere le meraviglie della personalità, a comprenderle e a renderle uniche senza alcun giudizio o critica verso ciò che la società moderna considera sbagliato, ma semplicemente studiando e cercando di comprendere ogni singolo tassello, per poi fondere il tutto e creare un risultato omogeneo, ricco di aspettative e di pietà nei confronti del più complicato degli esseri viventi: l’uomo.

L’intelligenza razionale e l’intelligenza emotiva, Lidia Fogarolo, 2016, Edizioni Messaggero, Euro 25,00

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *