5146-emons---spiccioli-per-il-latte---quarta---varie

Spiccioli per il latte. Il primo caso del commissario Kluftinger

5146-emons---spiccioli-per-il-latte---quarta---varieHo comprato questo libro perché la copertina mi ha fatto ridere, vero… non si dovrebbe fare, MAI. Ma la super mucca in bella vista strappa sorrisi anche ai miei figli ogni volta che la incrociano. Devo ammettere però che la mucca ha portato fortuna, perché Spiccioli per il latte di K&K (no no non è uno pseudonimo gli autori sono due e probabilmente per evidenti limiti, dei lettori, si firmano così che a ripetere i nomi tedeschi ci viene l’orticaria) è un bel romanzo. Una sorta di Montalbano tedesco, con tanto di amore passionale per il cibo, tedesco, infinito affetto verso i luoghi incontaminati dove vive il protagonista, in Algovia. Intuitivo e intelligente il commissario Kluftinger conquista tutti, e la sua prima indagine è ben fatta, uno dei rari casi che mi vede verso tre quarti del libro alla non certezza dell’assassino. Ma, e qui parto col primo ma…. mannaggia agli editori italiani, ma che razza di titolo avete scelto? Ma vi rendete conto che è uno spoiler?

In sintesi ho capito chi era l’assassino anche grazie al titolo, e questo è un reato!

Comunque, tralasciando il titolo… la storia è ben costruita e anche i singoli personaggi funzionano, forse un po’ retro, il rapporto moglie e commissario è un tantino stereotipato, ma nell’insieme fa molto sorridere.

Cicciottello, goffo ma molto intuito il nostro eroe (o mezzo eroe) si trova a dover risolvere un omicidio all’apparenza inspiegabile, la prima pista sembra legata al passato fino a quando quel passato risulta molto inaffidabile…

Molto simpatico, lo consiglio agli amanti del giallo classico.

Spiccioli per il latte, Volker Klüpfel e Michael Kobr,  2006 , Traduzione Anna Carbone , Emons, collana Gialli tedeschi,  euro 13,00

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *