Eva dorme, di Francesca Melandri

Eva dormeScoprire romanzi piacevoli, come Eva dorme, di Francesca Melandri, è la ragione che mi spinge a continuare imperterrita ad aggiornare questo blog. Sono i romanzi come questo che fanno la differenza, scoperti per caso, letti con piacere, assaporati con gioia, perché oltre a raccontare una bella storia riescono a donare anche qualche nozione in più, aspetto della lettura che, a mio avviso, fa una notevole differenza.

Francesca Melandri ci racconta la storia del Südtirol, o dell’Alto Adige, che scopro essere la stessa cosa, e la racconta con le sue parole, fondendo storia e fantasia, perché, come sottolinea: spesso conosciamo la geografia di questi luoghi incantevoli, ma ne ignoriamo la storia. Io oggi conosco, e amo, un po’ di più quei luoghi, e per questo devo ringraziare Francesca.

Partendo dal 1919 l’autrice intreccia passato e futuro per raccontare la vita di due donne, vite intrecciate dato che sono madre e figlia. Una madre di una bellezza devastante e una figlia nata per sbaglio, ma amata ogni giorno.

Francesca Melandri ricorda i grandi romanzi di Isabel Allende, quando narrava storie di famiglie e di donne, ma invece di inserire spiriti e fantasmi l’inquietudine e la bellezza vengono qui rappresentati dalla fredda, insormontabile e meravigliosa montagna.

Continue reading Eva dorme, di Francesca Melandri