Regalare libri a Natale: qualche consiglio

Non è affatto facile regalare un libro a Natale. Lo scegliamo in base ai nostri gusti, quindi lo abbiamo letto e consideriamo il testo valido e adatto all’occasione, oppure rischiamo e regaliamo a scatola chiusa l’ultimo Thriller perché a lui/lei piace il genere? In realtà entrambe le scelte sono rischiose, e chi inizia a riflettere al “pensiero natalizio” conosce bene fallimenti e successi che le accompagnano.

Qui proverò a suggerire qualche testo, ma i commenti sono aperti per ampliare la scelta che ovviamente non accetta limiti.

Luci_di_Natale_coverPer chi non vuole spendere ma desidera comunque fare bella figura suggerisco il Biglietto d’auguri letterario della Graphe.it edizioni: Luci Di Natale presenta due racconti dal sapore natalizio. Uno di ieri di Grazia Deledda, e uno di oggi di Daniele Mencarelli. Interessante non solo l’accostamento passato presente, che sottolinea il disincanto e il pessimismo moderno, ma soprattutto il prezzo: 5,00 Euro. Con un libro potete risolvere molti regali esibendo cultura e originalità!

Per gli amanti del Thriller invece Il cacciatore del buio, di Donato Carrisi, Longanesi, soddisferà sicuramente atmosfere cupe e intrighi.

Per il fantasy suggerisco la nuova saga di Brandon Sanderson, Fanucci, Le cronache della Folgoluce sono arrivate oggi al secondo volume, attenzione: è una saga lunga, 10 volumi circa, e ogni volume vanta oltre 1000 pagine, da regalare solo ai grandi appassionati del genere fantasy e della lettura in generale, altrimenti potreste venire odiati e presi a librate… pesano, lo sconsiglio!

Sempre sul genere fantastico e irreale ma meno fiabesco Vita dopo vita di Kate Atkinson, Editrice Nord, interessante rivisitazione dei santi temporali e contemporaneamente un romanzo storico da leggere. 

Per chi desidera regalare ebook causa distanze ricordo che molti dei testi in vetta alle classifiche vengono proposti anche in versione digitale, e che spedire una email con oggetto Per Natale ti regalo il libro in allegato potrebbe rivelarsi la moda del Natale 2014. Oltre ai già noti editori, che certo non mancheranno di proporre tutte le versioni digitali dei loro successi, segnalo la casa editrice Lazy Book che pubblica solo in digitale, oltre ad alcune sorprese natalizie, il catalogo propone diverse letture degne di attenzione, dal racconto a 0,99 Euro, a romanzi decisamente interessanti sempre a prezzi contenuti.

Continue reading Regalare libri a Natale: qualche consiglio

Racconti di Natale della Graphe.it edizioni, un biglietto d’auguri speciale

Racconti di Natale Collodi MAzzoni
Racconti di Natale Collodi – Mazzoni

Oggi è il 25 novembre 2013, un mese esatto ci separa dal Natale. L’ennesimo Natale dove la parola CRISI accompagnerà ogni pronostico di spesa; l’ennesima dimostrazione di separazione tra classi: chi andrà in vacanza e chi non se lo potrà permettere, chi festeggerà a dovere e chi dovrà fare i conti con l’angoscia del lavoro (c’è, non c’è, per quanto ci sarà?). E nonostante cerchiamo di allontanare con estremo coraggio i nostri comuni incubi quotidiani non possiamo dimenticarci nemmeno per un istante della CRISI: i media ci ricorderanno con estrema insistenza la sua presenza, perché sospetto sia cool (parola che da pochi mesi è cool a sua volta, l’incredibile potenza della politica); perché la parola CRISI fa fare clic ai vari siti di informazione, e i clic donano prestigio ovvero visite, le visite alzano il valore degli spazi pubblicitari e così via. Il fatto che facciamo clic ma non compriamo è un’altra faccenda.

Tornando a noi e al Natale 2013, se come me fate parte del gruppo “Quest’anno solo un pensiero” e ne fate parte da prima della crisi, per mancanza di liquidi o per mancanza di idee, ho trovato il pensiero giusto che potrebbe strappare qualche sorriso. Si tratta di un libriccino, costa quanto un biglietto d’auguri, 5 Euro (ora è scontato a 4 Euro), e si presenta con la giusta dose di eleganza e festa natalizia. Racconti di Natale della Graphe.it edizioni è a mio avviso la sintesi del pensiero perfetto: due racconti, uno di Carlo Collodi, classico, favoleggiante, colmo di quella bontà d’animo che almeno a Natale cerchiamo di concederci; il secondo di Eleonora Mazzoni, autrice de Le difettose per Einaudi, malinconico, capace di far riflettere, anche a Natale.

Il libro si presenta festoso, ha una copertina colorata e stuzzicante, come un biglietto d’auguri. I racconti sono piacevoli, diversi, quasi a voler unire la perfezione del classico passato con la sensazione di inadeguatezza che oggi ci distingue. In entrambi i racconti un messaggio utile per i grandi e anche per i bambini.

Continue reading Racconti di Natale della Graphe.it edizioni, un biglietto d’auguri speciale

Recensione: Perché gli opposti si attraggono e i simili si comprendono? di Lidia Fogarolo

Perché gli opposti si attraggono e i simili si comprendono?Non occorre vantare lauree in psicologia o anni di studio della grafologia per comprendere che l’argomento affrontato dal saggio Perché gli opposti si attraggono e i simili si comprendono? Psico grafologia dei legami d’amore di Lidia Fogarolo, Graphe.it edizioni, è complicato. L’attrazione e l’amore coinvolgono menti eccelse da secoli, la comprensione del sentimento scatena gli animi di filosofi, scienziati e poeti. Il saggio ha però a mio avviso un fattore molto positivo: è alla portata di tutti. L’autrice non usa parole sconosciute, non cerca di dimostrare verità lontane usando parabole letterarie. Lidia Fogarolo si concentra sull’analisi del sentimento senza mai perdere di vista la comprensione del lettore.

Attraverso l’applicazione della Grafologia Morettiana, e l’analisi di scritture di coppie famose, l’autrice affronta tematiche da sempre complicate, come l’innamoramento, cosa ci spinge ad innamorarci, cosa scatena l’attrazione, cosa ci aspettiamo da un legame amoroso. Le analisi delle scritture presentate aiutano il lettore a comprendere lo strano fenomeno della compensazione e a capire perché due persone apparentemente così diverse decidono di stare assieme.

In realtà è assai difficile capire perché le relazioni saltano, data la frequenza con qui avviene oggi la cosa. Sembra che a essere a rischio sia la relazione in sé, indipendentemente dal fatto che sia partita con un movimento sganciato da ogni criterio se non quello del “mi piace” e “lo/la voglio”, o invece con considerazioni più prudenti.

Lidia Fogarolo spiega le dinamiche della coppia, dall’attrazione alla relazione, usando scritture famose come J. F. Kennedy e Jacqueline Bouvier, Adolf Hitler e Eva Braun, Bob Dylan e Joan Baez. Identificando segni grafologici nitidi differenze e compensazioni appaiono evidenti, questi assieme alle storie dei singoli soggetti rendono ogni relazione presentata un concentrato di storia e psicologia.

Continue reading Recensione: Perché gli opposti si attraggono e i simili si comprendono? di Lidia Fogarolo

Graphe.it edizioni presenta: Adele di Susanna Trossero e Francesco Tassiello. Comunicato Stampa

Adele Graphe.it edizioniChe cos’è mai, un segreto, se non l’essenza di ciò che siamo realmente?

Susanna Trossero, scrittrice, e Francesco Tassiello, psicologo, psicoterapeuta e sessuologo, modellano i sottili fili di Adele, creando un romanzo dalle sfumature poetiche, un viaggio introspettivo, profondo, che porterà il lettore a interrogarsi sulle tante sfaccettature dell’amore.

É facile innamorarsi, un attimo, una scintilla, l’attrazione travolge i protagonisti e a volte anche gli osservatori, eppure è molto difficile stare assieme per anni, decenni. Conoscersi, rispettarsi, accettarsi, comprendersi, non sono azioni dell’innamoramento, ma della capacità di amare, o, come ci insegna Adele, di continuare ad amare.

Il romanzo si intreccia tra il diario della protagonista e i pensieri profondi di uno psicosessuologo che viene travolto dalle parole di Adele, scritte per raccontare e non dimenticare, scritte nella frenesia del ricordo e della memoria.

Un esperimento, una riflessione, un confronto tra un uomo e una donna, Adele è il risultato della sinergia di due teste e quattro mani, menti opposte eppure mai così vicine.

Continue reading Graphe.it edizioni presenta: Adele di Susanna Trossero e Francesco Tassiello. Comunicato Stampa

Recensione: Il mestiere di leggere, Rogelio Guedea. Graphe.it edizioni.

Quante volte vi è capitato di abbandonare un libro a pagina 2? E quante di riprendere il medesimo libro in un altro momento della vita, quando, a pelle, lo sentivate più accordato con voi? Rogelio Guedea, autore di Il mestiere di leggere, Graphe.it edizioni, novembre 2012, provoca: è il libro a scegliere il lettore.

Da questo semplice assunto all’attenzione verso chi legge il passo è breve, Il mestiere di leggere è un saggio, ma, attenzione, al contrario di quanto spesso accade, non è noioso, anzi. Riesce addirittura a fare sorridere. Diretto, ironico, quasi irriverente verso il grande intoccabile scrittore, Guedea non risparmia nessuno e mentre argomenta la sua teoria, a mio avviso valida, si concentra non più sullo scrittore ma sul lettore. Perché sia chiaro una volta per tutte, lo scrittore per quanto bravo vive grazie a colui che lo legge. Sempre.

Tutte le riflessioni sull’arte di leggere che ho fatto in questo libro sono interpretazioni o glosse dei frammenti e passaggi di autori convocati come a un appuntamento. Nulla hanno di originale le mie riflessioni in quanto non hanno nulla di originale le idee o riflessioni degli altri autori, perché loro, come me, hanno interpretato e glossato né più né meno che il grande e unico libro scritto dalla mano invisibile e inverosimile dell’umanità. 

Continue reading Recensione: Il mestiere di leggere, Rogelio Guedea. Graphe.it edizioni.

La mucca Sposella di Alessandro Petruccelli – Graphe.it edizioni – Comunicato Stampa

I bambini conoscono gli animali, li amano, soprattutto quelli della fattoria, in particolare le mucche, grandi e belle, ma a volte non sono a conoscenza delle reali condizioni di vita imposte dall’uomo, e quando capiscono vengono spesso infuocati dal desiderio di salvarli.

La mucca Sposella di Alessandro Petruccelli, Graphe.it edizioni in collaborazione con La Libreria Margherita, è un libro illustrato per bambini dai 6 ai 10 anni; i testi e le splendide illustrazioni di Emiliano Billai accompagnano il bambino nella storia di Sposella, la mucca, e del suo amico Simone, un bambino deciso a salvarla.

La mucca Sposella è in un grosso guaio: il suo padrone non c’è più e lei è stata venduta. Ora vive in una stalla piccola e senza luce, non ha più da assaggiare le erbe fresche dei prati e il suo futuro è assai incerto. Per fortuna un giorno il piccolo Simone passa proprio di là…

Continue reading La mucca Sposella di Alessandro Petruccelli – Graphe.it edizioni – Comunicato Stampa

Graphe.it edizioni presenta: Il mestiere di leggere, di Rogelio Guedea

La Graphe.it edizioni presenta Il mestiere di leggere di Rogelio Guedea, un saggio lucido, ironico, capace di incuriosire, un saggio dalla parte del lettore.
Troppo spesso la letteratura ci costringe a concentrarci sullo scrittore, sulla sua biblioteca, dove viene ritratto, o sulla sua scrivania, per non parlare delle letture d’infanzia e attuali; Rogelio Guedea decide che è giunta l’ora di cambiare punto di vista e sente la necessità di affrontare la categoria del lettore, perché varia e sempre in evoluzione.

Guedea si sofferma sul piacere del lettore, piacere dato, non sempre, dalla lettura, sottolineando come lo stesso libro può diventare buono o cattivo a seconda del momento,
fino a sostenere che sono i libri a cercare il lettore, e spesso li scelgono a caso.

Divertente, Il mestiere di leggere affronta la cultura della letteratura con ironia sfrontata,
riuscendo contemporaneamente a puntare l’attenzione sui capolavori intramontabili che
ancora oggi accompagnano la sua storia.

Definito dallo stesso autore un omaggio alla lettura, Il mestiere di leggere è dedicato ad
ogni lettore che ama abbandonarsi al piacere di leggere.

“Ogni lettura, quando è vera,
cercherà in tutti i modi di rispondere
alla seguente domanda: «Chi sono?»”

Titolo: Il mestiere di leggere

Autore: Rogelio Guedea

Editore: Graphe.it edizioni

Anno: 2012

Prezzo: 10,00 Euro

 

Shalim di Andrea Franco, Graphe.it edizioni

Indipendentemente dalla rassicurante bravura di Andrea Franco, i suoi scritti sono sempre eccellenti, Shalim, Graphe.it edizioni, mi ha lasciata un’ inquietante domanda. La malvagità è propria dell’uomo, ma può la stessa evolversi esattamente come il genere umano? Era più terribile l’uomo del passato o l’uomo moderno riesce a superare gli orrori dei suoi antenati?

Shalim è una storia strana, eventi diversi si intrecciano in epoche lontane pur portando un filo conduttore distinguibile. Due le storie principali, il romanzo d’avventura e l’horror, nel mezzo Shalim, essere da proteggere e da cui proteggersi, capace di nutrirsi di odio e rabbia, che ieri come oggi trova nell’essere umano la sua principale fonte di sostentamento.

Shalim lo incontriamo in Sudan nel 1888, un luogo selvaggio che a tratti ricorda l’amato Indiana Jones, per prodezze e pericoli, qui è in gioco la sua stessa sopravvivenza, contemporaneamente, grazie a un salto temporale possibile solo nella migliore letteratura,  lo incontriamo in Italia, nella nostra era,  con il medesimo impeto e la stessa frustrante distruzione. Shalim ha ritrovato la via e viene attirato dall’orrore.

Continue reading Shalim di Andrea Franco, Graphe.it edizioni

Il cielo dentro di noi di Roberto Fantini, recensione

Recensione di Francesco Pistolato.

Da qualche anno Roberto Fantini, dopo una lunga militanza in Amnesty International Italia e una vita come insegnante di filosofia, ha preso a distillare questa sua duplice esperienza in una serie di pubblicazioni agili ma non banali, molto leggibili e davvero raccomandabili a chiunque legga non per passatempo, ma per nutrire mente e spirito. Dopo il notevolissimo La morte spiegata ai miei figli, Ed. Sensibili alle foglie del 2010, un libro che tratta con serenità e respiro il tabù della morte, Fantini ci propone ora Il cielo dentro di noi. Conversazioni sui Diritti Umani (sul mondo che c’è e su quello che verrà), una serie di dieci intense conversazioni con personalità impegnate nel campo dei diritti umani.

Il titolo dichiaratamente richiama la famosa frase kantiana “Il cielo stellato sopra di me, la legge morale dentro di me”, con cui il filosofo indicava ciò che non cessava di suscitare la sua ammirazione: “Il cielo dentro di noi” è la speranza in un miglioramento dell’umanità, in una uscita dallo stato di barbarie ancora tanto presente, obiettivo cui Amnesty International molto concretamente contribuisce da ormai più di 50 anni, come ricorda la conversazione con Antonio Marchesi, per vari anni Presidente della Sezione Italiana. L’associazione nel tempo ha notevolmente esteso il suo raggio di intervento, passando dalla semplice richiesta di liberazione di prigionieri politici, all’intervento sulle cause strutturali delle violazioni dei Diritti Umani. Scritti con la lettera maiuscola, i Diritti Umani sono quelli sanciti dalla Dichiarazione Universale del 1948: diritti umani sì, naturali no, nel senso, come si dice nel libro, che il loro rispetto deriva da uno sforzo culturale e attivo contro l’evidente tendenza umana a violarli. Come in ogni epoca, al male visibile si contrappone un bene meno percepibile, l’attività di tante persone come quelle qui intervistate – e lo stesso intervistatore – che lavorano quotidianamente per portarci tutti avanti, nella direzione del riconoscimento della comune umanità, da cui, dopo tanti sforzi scaturirà una luminosa percezione di fratellanza, si aprirà il cielo dentro di noi.

Continue reading Il cielo dentro di noi di Roberto Fantini, recensione

Otto ore, cronistoria di un incidente di Francesco Scardone, Graphe.it edizioni

Non sono un’amante dei racconti, forse perché tendenzialmente leggo troppo velocemente, e preferisco immergermi in letture più lunghe, non credo ci sia un motivo tecnico alla base di questa mia considerazione. Ma, in questo caso, non solo mi sento obbligata a scriverne, ma anche a scriverne decisamente molto bene, Otto ore, cronistoria di un incidente di Francesco Scardone, Graphe.it edizioni, è un capolavoro. Sì, lo so, il precedente post incitava a diffidare dei capolavori, ma le eccezioni servono a confermare la regola, e dopo tante recensioni ni, questa, finalmente, mi ritrova entusiasta.

Svelare la trama lo ritengo una sorta di attentato alla lettura, perché fino alla fine l’autore riesce a mantenere un velato mistero, equivoci, incomprensioni, per raggiungere il culmine verso l’amara realtà.

Una storia a cui si deve dare il merito di saper descrivere l’indifferenza nella maniera più cruda e reale possibile, l’indifferenza, l’incidente, e le sue conseguenze, una storia  dannatamente drammatica.

Una ex moglie, un ex marito, un ex figlio. E la rabbia, soffocata infine esplosa, quando sopportare l’indifferenza non è più possibile.

Lo consiglio, vivamente, a chi ama leggere e a chi cerca, sempre, un perfetto uso della lingua italiana.

Otto ore, cronistoria di un incidente

Francesco Scardone

Graphe.it edizioni

eBook Euro 2,99