Il ritorno di Hercule Poirot. Speriamo nel successo

David Suchet as Hercule Poirot

Quando uno scrittore si impossessa di un personaggio, di una storia, di una favola, nata dal genio di qualcun altro il rischio è evidente, indipendentemente dalla bravura di chi accetta la sfida.

Permettetemi quindi di mostrare, senza vergogna, il mio legittimo sospetto alla notizia lanciata ieri dal Corriere delle Sera: La resurrezione di Hercule Poirot, in sintesi la scrittrice Sophie Hannah scriverà un nuovo libro sul tanto amato personaggio di Agatha Christie, il romanzo uscirà il prossimo settembre, 2014.

Non metto in dubbio le doti della signora Hannah, anzi, la ammiro. Ridare parola, corpo, pensiero, a un personaggio così complesso, articolato e delineato come Hercule Poirot, che negli anni si è impossessato anche del cinema e della televisione, è a mio avviso un’impresa davvero notevole.

Inoltre, chi prima di lei si è imposto un’impresa simile, ricordo in particolare il seguito di Via col Vento, Rossella, non è certo stato risparmiato dalle numerose e feroci critiche.

«Accettare un compito del genere è quasi da matti. Agatha Christie – ha detto Hannah in una conferenza stampa – è la più grande scrittrice di gialli della storia e per me è un onore essere la persona scelta per questo progetto».

Educato, originale, con qualche fissa evidente e patologia sulla pulizia, ricordo il fazzoletto sempre a portata di mano per spazzare eventuali invisibili residui, pignolo, come dimenticare i baffi sempre perfetti, Poirot è un personaggio talmente perfetto da farci strabuzzare gli occhi nei confronti di una tale impresa.

Continue reading Il ritorno di Hercule Poirot. Speriamo nel successo