Il nipote della vedova, di Bonifacio Vincenzi. Romanzo erotico dai contorni romantici

Il-nipote-della-vedova...Il romanzo erotico di Bonifacio Vincenzi Il nipote della vedova, Damster Edizioni, Modena,  mi ha ricordato i contesti onirici e sfumati tipici dei fumetti di Milo Manara; l’autore riesce, senza mai cadere nella volgarità, a intrecciare il presente, passato e desideri inconfessabili, della protagonista, inserendo anche un tocco romantico, quasi a voler ricordare che amare non è mai un’azione in secondo piano.

Lei, Marta, è la bella protagonista, una donna giovane, troppo giovane per accettare lo stato di decoro che impone la vedovanza; una donna dai desideri forti, che difficilmente riesce a soddisfare senza osare, solo il marito era riuscito a placare le sue voglie, a soddisfarla. Ora la solitudine forzata le fa riaffiorare i ricordi del passato, quando ancora bambina cercava di comprendere cosa diamine facessero quei due nel canneto vicino casa, da adolescente attratta da uomini più grandi capaci di condurla per mano nel mondo dei giochi proibiti. Il passato e i sogni si intrecciano, e il solo scopo è placare il desiderio furioso che da qualche tempo la sta facendo impazzire: il desiderio di Marco, il giovane nipote.

Marta lo sapeva bene. Marco non avrebbe avuto il coraggio di osare. Avrebbe continuato a desiderarla. Non poteva fare altro, le circostanze glielo impedivano. Era sua zia, vedova da così poco tempo, innamorata dell’uomo che aveva perso per sempre.
Non poteva osare, Marco.
La sfida sarebbe venuta da lei allora?

Il romanzo di Bonifacio Vincenzi ha un pregio a mio avviso non così scontato, soprattutto alla luce degli ultimi romanzi erotici proposti dal mercato, riesce a parlare di sesso, a descrivere il sesso, a dar voce a desideri e voglie senza mai cadere nel volgare, senza ripetizioni noiose, cercando la tensione erotica in ogni fase della vita di Marta.

Continue reading Il nipote della vedova, di Bonifacio Vincenzi. Romanzo erotico dai contorni romantici