Il suggeritore di Donato Carrisi, il thriller italiano

Se mi avessero nascosto il nome dell’autore probabilmente Il suggeritore di Donato Carrisi, edito Longanesi, ora anche in versione economica con la Tea, mi avrebbe tratta in inganno facendomi credere di avere tra le mani un nuovo thriller americano. Questo durante la lettura dei primi capitoli. Ma, indipendentemente dall’autore, la confusione l’ha classificato tra i libri passatempo, purtroppo. Già purtroppo, perchè la storia c’è, ed è anche ben articolata, ma la mia personale impressione è che a volte la narrazione si perda cercando a tutti i costi il colpo di scena e inserendo il patos a caso, un po’ come i cavoli a merenda.

Ci sono i poliziotti, il criminologo, il cattivissimo, e i cattivi manovrati dal cattivissimo, sono presenti addirittura più di un serial killer, i buoni risultano poi essere cattivi e le vittime, quelle per cui i buoni si battono contro il male,  sono delle povere bambine, Debbie, Sabine, Anneke, Melissa, Caroline. I personaggi principali sono ben descritti, e, come già accennato, la trama regge, se non fosse per il troppo.

Troppi colpi di scena, troppe casualità, troppe caratteristiche già lette raccolte in un unico volume, ammetto che alcuni colpi di scena che probabilmente volevano aumentare la suspense del lettore mi hanno totalmente destabilizzata, come la comparsa della suora medium. Spesso un solo dettaglio de Il Suggeritore basta in altri casi per creare un romanzo fatto e finito.

Continue reading Il suggeritore di Donato Carrisi, il thriller italiano