Struggimento, di J. D. Landis

struggimentoStruggimento è un romanzo virtuoso, forse troppo.

Scritto da J. D. Landis e pubblicato in Italia da Neri Pozza, si presenta come un corposo e dettagliato ritratto della vita di Robert Schumann e riesce, soprattutto nella prima parte del libro, a descrivere quel tempo, 1800, ma, soprattutto, quel genio.

Concentrandosi sul rapporto forte e colmo di desiderio tra Robert Schumann e Clara Wieck il libro rievoca i geni della musica che tanto hanno contribuito a crearla, da Chopin a Liszt. I loro nomi e le loro melodie sembrano accompagnare il lettore avido di notizie e testimonianze.

Scrivevo all’inizio del post che il romanzo risulta nel suo insieme troppo virtuoso, perché se la prima parte è assolutamente meravigliosa, complice forse la giovinezza dei protagonisti, verso metà lettura l’impressione è che la storia non voglia più terminare, che si attorcigli su se stessa come un’elica narrando fatti sempre più storici senza riuscire a romanzarli e sfumarli.

Il risultato è un romanzo notevole ma forse troppo “per addetti ai lavori”, non per i tanti termini musicali utilizzati, che anche se meno conosciuti rientrano comunque in quel sapere a mio avviso basilare per comprendere un accenno di musica, bensì per mancanza di una storia.

Continue reading Struggimento, di J. D. Landis