In estate preferisco leggere : le proposte estive di Lazy Book

Comunicato Stampa

 

lazy bookPer chi desidera rinfrescarsi, Il cimitero di Beech Grove, di Daniele Fantini, assicura fantasmi e intrighi, il tutto ambientato in un western apparentemente d’altri tempi. Un killer professionista, tale Buck Jones, si ritrova suo malgrado a dover gestire un numero elevato di spiriti alquanto animosi e irritati. Il romanzo è volutamente ironico, capace di strappare sorrisi senza mai dimenticare il giusto equilibrio tra bene e male.

 

 

Copertina_JASP_600x800pxLe romantiche, amanti di Jane Austen, potranno invece riscoprire le atmosfere tanto amate nel romanzo J.A.S.P. – Jane Austen Summer Party, di Virginia Cammarata. Spiritoso e scoppiettante il libro desidera divertire grazie alla sua incredibile protagonista Zoe, in vacanza con la famiglia a Brighton. Ad aspettarla party chic e uomini innamorati, o quasi, il tutto condito da una sorella un po’ civettuola, una madre vegana e un padre litigioso ma con amore. Da leggere sotto l’ombrellone, i vicini potrebbero non comprendere le solitarie risate.

 

 

Copertina_EquilibrioInfine, per gli amanti del fantasy classico, un romanzo d’altri tempi, un epic fantasy capace di tenere incollato il lettore all’ ereader per tutta l’estate: Equilibrio, di Anna FogaroloIn Equilibrio conquistano gli elementi classici dell’epic fantasy: profezie, magia, ombre, amore, e, naturalmente, l’eterna lotta tra il bene e il male; ma solo colui che è uguale e diverso potrà portare la pace nel Regno.

Un libro per Natale: Un Natale in mussola, di  Virginia Cammarata e Jennifer Federica Lombardi

Copertina_NataleMussola_600x800pxComunicato Stampa

A Natale molte lettrici e lettori amano lasciarsi cullare da una storia romantica, una di quelle classiche, capace di risvegliare sentimenti e di far spuntare, a volte, una lacrima traditrice. Lazy Book presenta una novità editoriale che sicuramente farà felici le amanti di Jane Austen: Un Natale in mussola di Virginia Cammarata e Jennifer Federica Lombardi. Un racconto lungo, molto lungo, scritto per gli e le amanti del mondo perfetto di “zia” Jane, ricco di balli, sale da tè, mussola, rivali in amore e colpi di scena.

Le autrici amano scherzare con la loro stessa passione per i romanzi di Jane Austen e per lo stile Regency e, per venire incontro ai “non-Janeite” ( i non appassionati del genere) hanno approntato un utile dizionario austeniano, utile per orientarsi e anche per comprendere il mondo della scrittrice inglese.

Così dicendo, indosso le scarpette ed esco nel mio semplice abito di mussola bianca, chiedendomi come facessero le donne di duecento anni prima ad andarsene in giro con pochi strati addosso e non morire assiderate in pieno inverno. Se uscissi fuori della locanda, ne sono certa, morirei prima di raggiungere l’auto. Non appena mi richiudo la porta alle spalle, avanzo di un paio di passi senza guardare davanti a me, convinta per non so quale convinzione che il corridoio sia sgombro. Lo schianto è inevitabile e finisco dritta contro il petto di qualcuno che arriva dalla direzione opposta.

Un Natale in mussola racconta l’amore, l’amore tra due amiche e ovviamente l’AMORE unico, quello che ti fa tremare e sognare, il tutto condito da un tocco nostalgico verso quell’ottocento fiabesco e di classe che i romanzi di Jane Austen fanno rimpiangere.

Lazy Book augura buona lettura a tutti, ma si raccomanda di non eccedere con il tè, si dice che

possa causare una crisi di nervi difficilmente superabile.

Lo salutiamo con un cenno, accompagnato da una riverenza. Con tutti questi cenni e riverenze, rischiamo ogni volta il colpo della strega o, come minimo, a fine giornata nessuno ci salverà da un mal di schiena.

Continue reading Un libro per Natale: Un Natale in mussola, di  Virginia Cammarata e Jennifer Federica Lombardi

Regalare libri a Natale: qualche consiglio

Non è affatto facile regalare un libro a Natale. Lo scegliamo in base ai nostri gusti, quindi lo abbiamo letto e consideriamo il testo valido e adatto all’occasione, oppure rischiamo e regaliamo a scatola chiusa l’ultimo Thriller perché a lui/lei piace il genere? In realtà entrambe le scelte sono rischiose, e chi inizia a riflettere al “pensiero natalizio” conosce bene fallimenti e successi che le accompagnano.

Qui proverò a suggerire qualche testo, ma i commenti sono aperti per ampliare la scelta che ovviamente non accetta limiti.

Luci_di_Natale_coverPer chi non vuole spendere ma desidera comunque fare bella figura suggerisco il Biglietto d’auguri letterario della Graphe.it edizioni: Luci Di Natale presenta due racconti dal sapore natalizio. Uno di ieri di Grazia Deledda, e uno di oggi di Daniele Mencarelli. Interessante non solo l’accostamento passato presente, che sottolinea il disincanto e il pessimismo moderno, ma soprattutto il prezzo: 5,00 Euro. Con un libro potete risolvere molti regali esibendo cultura e originalità!

Per gli amanti del Thriller invece Il cacciatore del buio, di Donato Carrisi, Longanesi, soddisferà sicuramente atmosfere cupe e intrighi.

Per il fantasy suggerisco la nuova saga di Brandon Sanderson, Fanucci, Le cronache della Folgoluce sono arrivate oggi al secondo volume, attenzione: è una saga lunga, 10 volumi circa, e ogni volume vanta oltre 1000 pagine, da regalare solo ai grandi appassionati del genere fantasy e della lettura in generale, altrimenti potreste venire odiati e presi a librate… pesano, lo sconsiglio!

Sempre sul genere fantastico e irreale ma meno fiabesco Vita dopo vita di Kate Atkinson, Editrice Nord, interessante rivisitazione dei santi temporali e contemporaneamente un romanzo storico da leggere. 

Per chi desidera regalare ebook causa distanze ricordo che molti dei testi in vetta alle classifiche vengono proposti anche in versione digitale, e che spedire una email con oggetto Per Natale ti regalo il libro in allegato potrebbe rivelarsi la moda del Natale 2014. Oltre ai già noti editori, che certo non mancheranno di proporre tutte le versioni digitali dei loro successi, segnalo la casa editrice Lazy Book che pubblica solo in digitale, oltre ad alcune sorprese natalizie, il catalogo propone diverse letture degne di attenzione, dal racconto a 0,99 Euro, a romanzi decisamente interessanti sempre a prezzi contenuti.

Continue reading Regalare libri a Natale: qualche consiglio

La danza delle donne di Ylenia Mariotti e Giulia Greco, il progetto che demolisce gli stereotipi femminili

danza delle donneA volte ho l’impressione che l’intoccabilità del femminismo sia la causa stessa della sua immobilità, capace di sradicare le convinzioni, leggi e assolutismi, ieri, oggi lo stesso femminismo sembra ancorato a pensieri e assunti troppo stretti, lontani dalle giovani generazioni. Questa premessa mi serve per presentare un progetto editoriale insolito, curioso, decisamente fuori dalle righe, capace di demolire stereotipi femminili “antichi” a suon di ironia, colori e filastrocche.

La danza delle donne. Viaggio divertente tra gli stereotipi femminili, di  Ylenia Mariotti e Giulia Greco pubblicato dalla Lazy Book, è dirompente, apparentemente superficiale cela un lavoro di notevole ricerca, sia iconografica, le immagini sono tutte ispirate a matrioske e alle bambole Blythe, bambole dagli occhi giganteschi, che nelle poche e equilibrate parole usate.

La ricerca iconografica di Ylenia Mariotti si è concentrata sia sulle caratteristiche delle matrioske che sullo sguardo delle bambole Blythe. Prodotte nei primi anni Settanta, non ottennero grande successo perché i loro occhi grandi, che cambiavano colore tirando un’apposita cordicella sulla nuca, spaventavano i bambini. Le nuove generazioni le hanno invece riportate in auge scatenando una ventata di appassionato collezionismo e riportandole sul mercato grazie a produttori giapponesi.

La danza delle donne parla di donne, donne belle, brutte, storpie, basse, alte, magre, morbide, donne che ogni giorno combattono contro stereotipi di immagine capaci di demolire anche la più forte autostima.

Continue reading La danza delle donne di Ylenia Mariotti e Giulia Greco, il progetto che demolisce gli stereotipi femminili

Talenti, racconto fantasy. Magia e ribelli

Immagine 13Oggi presento con un po’ di sana agitazione un mio racconto, un fantasy: Talenti, edito da Lazy Book.

Scrivo di libri ogni giorno, ne leggo circa tre a settimana, e lavoro nel settore editoriale eppure presentare questa mia piccola, e divertente, creatura, mi agita e attendo con ansia il giudizio dei genitori.  Mi sono divertita a scriverlo e spero davvero che riesca a strappare qualche sorriso anche a chi lo leggerà.

Titolo: Talenti
Autore: Anna Fogarolo
Racconto lungo
Editore: Lazy BOOK, 2014
ISBN: 9788898833078
Formato: EPUB
Prezzo: € 2,99

 

Se desiderate acquistarlo QUI 

Trascrivo qui le prime righe, e vi auguro di trovare il vostro talento

Il suono pesante dei suoi passi sulla strada fangosa anticipava l’affanno, la corsa interminabile si fondeva con la pietra accantonata ai lati della strada dimenticata, per impedire ai carri di sprofondare nella melma. L’alba proteggeva il sonno di molti. Lori si fermò per riprendere fiato, il silenzio immediatamente spezzato dai passi veloci dei suoi inseguitori; imprecando riprese la sua corsa, cercando di ricordare il luogo esatto della casa, il colore sbiadito della porta. Poi lo vide, un ingresso minuto, scolorito, senza decorazioni o fiori a dare il benvenuto. Bussò, da prima con garbo, disturbare in fondo non era nella sua natura, poi esibendo una maggiore insistenza.
L’uscio finalmente si aprì, ma al suo interno non l’attendeva un caloroso abbraccio. Schivò il contenuto del vaso da notte, la maleodorante sostanza gli passò accanto terminando la sua parabola al centro della strada.
Sbigottito Lori osservò la fanciulla che lo minacciava sulla soglia brandendo una scopa. I fianchi larghi sostenevano una donna dalle forme morbide. Bella, ma non oggi, oggi il suo volto, solitamente solare e sorridente, trafiggeva con odio evidente il giovane. Trasfigurata dalla rabbia.
«Tu sei un maledetto! Tu, ignobile uomo, osi tornare dopo quello che mi hai fatto? Tu…»
Due mani possenti calarono sulle sue spalle mentre la scopa testava la resistenza del cranio; senza opporre resistenza Lori osservava il diavolo che era stato il suo amore eterno, eterno per un paio di mesi.
La scopa della fanciulla calò una e più volte mentre i soldati della fortezza sogghignando lo salvarono da linciaggio certo.
Lori aveva compreso fin da bambino la sua fortuna, per lui, bello come un dio, ottenere ciò che voleva rappresentava una semplice sfida all’intelletto umano, non c’era donna, nella fortezza, e nei paesi vicini, capace di resistere al suo fascino. Donne di ogni età e uomini dal desiderio incontentabile. Cibo e asilo non gli venivano mai negati, crescendo i desideri della carne avevano sostituito i primi istinti di sopravvivenza. Pur comprendendone i vantaggi, Lori ancora faticava a intuirne i limiti, e cacciarsi in situazioni pericolose era diventato il suo principale passatempo. Alto, il ragazzo che oggi vanta venti primavere, sfiora i due metri, muscoloso non per l’esercizio
fisico ma per grazia divina, in realtà l’unica ginnastica concessa al momento si manifestava sotto le lenzuola; labbra carnose capaci di far sospirare ogni fanciulla, il viso dai lineamenti forti diviso da un naso dritto, importante. Lori era diventato il sogno di ogni donna e l’incubo di ogni uomo. A sua discolpa possiamo considerare che vent’anni in media non portano l’ingegno di comprendere
l’invidia umana e il ragazzo, consapevole della sua bellezza e delle infinite possibilità che questa può concedere, non aveva sviluppato negli anni quell’equilibrio capace di proteggerlo dalle insidie dei veleni di corte.
Quella mattina Lori aveva appena scoperto che addormentarsi nel letto di una donna sposata non è ciò che solitamente viene definita una buona idea. Chiedere asilo a una donna dimenticata, rappresenta probabilmente la peggiore soluzione che poteva venirgli in mente. Era andato oltre, oltre ogni possibile comprensione. Se infilarsi nei letti altrui era diventato oramai il suo principale passatempo, il letto reale avrebbe dovuto far desistere anche il suo infrenabile desiderio.
Questa volta rischiava la testa.

 

A San Valentino Lazy Book regala un libro

LettereSanValentino_1875x2500pxOKOdiate San Valentino? Lo aspettate con ansia solo se siete innamorati? Io, lo confesso, la festa degli innamorati mi è totalmente indifferente, salvo scoprire che il ristorante preferito festeggia con un menù strepitoso a un prezzo accessibile, e, quindi, probabilmente alla fine quest’anno cederò (già sento le risate degli amici convinti sostenitori del partito “Abbasso i cuori di San Valentino”).

Ma non  voglio farvi perdere tempo in cuori si, cuori no, oggi voglio proporvi un libro, un ebook, davvero divertente e capace anche di far riflettere i romantici e gli anti ogni ricorrenza, Lettere di San Valentino di Giulia Greco, questo breve eBook non è solo godibile al 100% è anche GRATIS:

per riceverlo basta inviare una email a  redazione@lazybook.it, con oggetto “San Valentino. 

Vi propongo un estratto, e poi fate voi… io un bel libro gratis non lo rifiuto mai, anche se a tema San Valentino:

Mio caro tesoro, unico amore della mia vita, devo confessarti una cosa. Non ce la faccio più. Leggevo oggi che i sessanta sono i nuovi cinquanta e i cinquanta i nuovi quaranta e così via. Ho pensato “santo cielo, non di nuovo”. Quando hai compiuto quarant’anni e con le tue amiche avete cominciato a parlare di come trovarvi un amante e di come risollevarvi il morale ho riso. Finché non l’avete ripetuto talmente tante volte da sembrare serissime. Ho chiesto a Giulio se non fosse già tempo di pensare al Viagra e lui mi ha riso in faccia. Sei messo così male, mi ha detto? E io pensavo, con un certo orgoglio, che ovviamente no e che tu non ti sei mai lamentata. Poi in televisione hanno detto che le mogli fingono, per non creare troppi problemi e mantenere i mariti tranquilli e, cavoli se eri bella in quel periodo. Non credo di averti mai vista così bella come allora. Non che adesso… voglio dire… ci siamo capiti. Sulla rivista che compravi ogni mercoledì, poi, diceva che le quarantenni sono le nuove trentenni e che hanno tutta una serie di esigenze che i loro coetanei non possono soddisfare. Insomma a un certo punto mi sono chiesto se tu non avessi un’amante.

Titolo: Lettere di San Valentino

Autore: Giulia Greco

Editore: Lazy Book

Anno: 2014

Prezzo: GRATIS

 

Lazy Book, la nuova casa editrice digitale che regala libri (solo fino al 31 dicembre)

IL gatto nero di Babbo NataleOggi vi presento una nuovissima casa editrice: Lazy Book. La neo nata oltre a entrare nel mercato digitale, ovvero i suoi prodotti sono eBook (se state pensando che la scelta sia dettata dal solito: ah costa meno, vi blocco subito. L’eBook costa eccome, costa tempo, analisi, fatica, oltre al fatto che qualcuno deve scriverli e altri crearli, correggerli, renderli, appunto, eBook. Dettagli), Lazy Book, scrivevo, si presenta in maniera decisamente contro tendenza: fino al 31 dicembre infatti regala 3 eBook.

Non male, vero? Con i tempi che corrono, solo per il fatto di arrivare, presentarsi e regalare eBook, Lazy Book ha conquistato la mia totale simpatia, per non parlare della presentazione sul sito:

Ci piace l’idea di dare il nostro piccolo contributo al mondo degli eBook e di scovare quei libri e quegli autori in grado di farvi fermare, anche solo cinque minuti, per riprendere fiato, pensieri ed emozioni.

Tornando agli eBook gratuiti, le 3 proposte sono per tutti, un per tutti reale.

Il gatto nero di Babbo Natale,  Giulia Greco,Ylenia Mariotti,  in versione per bimbi piccoli, è una storia dolcissima completa di disegni da stampare e colorare (e chi ha bimbi di circa 3/4 anni sa bene quanto siano amati i disegni da colorare, i gatti poi saltano al primo posto).

Sempre gratuito Il gatto nero di Babbo Natale si trasforma per un pubblico più grandicello,  tranquilli il protagonista è sempre il gatto.

Infine per gli adulti maliziosi un racconto sexy-ironico, La posizione dell’albero di Laura Ceccon

A nessuno, bambini, mamme, nonne, viene negata una seduta sulle ginocchia di Babbo, con foto gratuita. Mi sono adeguatamente truccata e mi sono preparata a qualche ora di coda, decisa a non farmi sfuggire la ghiotta occasione.

A mio avviso la Lazy Book ha fatto centro, ora non ci resta che augurare a tutto lo staff un in bocca al lupo (non al gatto) caloroso, e mentre ci immergiamo nelle proposte gratuite segnalo anche altri due racconti: L’amica di Giulia Greco, tradimenti per adulti, e Temporali di Barbara De Santi, un racconto sempre per grandi dove la crisi di coppia è la protagonista di dialoghi intrecciati; entrambi a 1,99 Euro.