Le cose che sai di me di Sánchez Clara, inquietante

_le-cose-che-sai-di-meAlcuni libri ottengono un enorme successo, e tu povero lettore impavido e dalle aspettative esagerate affronti la lettura con entusiasmo e senza celare la gioia di darti al tuo vizio preferito; ma , purtroppo, a volte la delusione supera le aspettative, e il risultato è solo una storia come tante, quando va bene, una storia assurda, quando va male.

Le cose che sai di me di Sánchez Clara rientra nel secondo gruppo, sempre a mio avviso ovviamente, inquietante, noioso, paranoico a livelli inverosimili, o comunque paranoico da richiedere l’intervento di uno psichiatra.

Insomma, lei la protagonista è una modella, una bella ragazza da copertina, usata e sfruttata da ogni conoscente e parente nell’arco di Km; la sorella parassita, i genitori che le chiedono soldi su soldi, un marito inconsistente convinto di essere un grande artista. Cose che capitano quando si è ricchi. Patricia, un giorno incontra una donna, un donnone esuberante e particolare che la avvisa  “Qualcuno vuole la tua morte”.

Apriti cielo, la modella inizia a sospettare di tutto e di tutti, e tra intrighi mondiali, sfruttamenti minorili in India, tradimenti e macumbe varie, scopre l’amara verità.

Un libro inconsistente, incapace di coinvolgere e di appassionare, non c’è mistero solo miseria umana, non c’è passione, ma molti, troppi, stereotipi, dall’artista fallito che tenta l’inganno al mondo delle modelle anoressiche per scelta (sicuramente vero ma che potremmo iniziare ad ignorare beatamente senza sensi di colpa solo per vedere un po’ come va a finire).

Non lo consiglio, troppo irreale per piacere, troppo lento per appassionare.

E a volte, molte volte, mi sentivo in colpa per essere così fortunata. Da quando ero piccola tutti mi guardavano e si rivolgevano a me come a una persona fortunata. «Fortuna» era una parola di cui non conoscevo molto bene il significato ma che mi apparteneva tanto quanto il mio nome, Patricia. Ne avrei dato molto volentieri un po’ a Elías, la metà, gliel’avrei prestata intera per un giorno o una settimana, magari anche di più. Anche se forse non avrebbe saputo cosa farsene, non ci era abituato.

Titolo: Le cose che sai di me

Autore:  Sánchez Clara

Traduttore: Enrica Budetta

Editore: Garzanti

Anno: 2014

Prezzo: Euro 18,60; eBook Euro 9,99