Che cavolo vuoi? Ricette del cavolo, di Natale Fioretto e Roberto Russo

Che cavolo vuoiCi sono libri che si scelgono in sicurezza: conosciamo l’autore, la trama, le recensioni sono tutte ottime (non fidatevi!!!), insomma i perché che ci spingono ad acquistare un libro e leggerlo spaziano, ma esiste un motivo che ci spinge ad acquistare un libro che fatichiamo ad ammettere: il titolo. Eppure capita molto spesso, non conosciamo l’autore e ci facciamo incantare dalla copertina, non abbiamo la più pallida idea di quale sia la trama ma il titolo… il titolo ci incanta. O ci fa fuggire a gambe levate, dipende.

Questo è il caso del libro Che cavolo vuoi? Ricette del cavolo, di Natale Fioretto e Roberto Russo, Graphe.it edizioni, premesso che non sono un amante e tanto meno un’esperta del genere cucina e dintorni, in Che cavolo vuoi? oltre a sorridere per il titolo azzeccatissimo, potete trovare storia, ricette, rimedi naturali e aneddoti del cavolo, il tutto condito da una buona dose di ironia.

Certo, se non amate il cavolo forse questo non è il libro adatto a voi, ma, aspettative a parte, troverete in queste pagine diverse curiosità e dettagli insoliti; inoltre, capovolgendo il tutto, il libro si trasforma in ricettario, e anche in questo caso sono molte le sorprese: non avete idea di quanti piatti si possono cucinare con il cavolo!

Una piccola carrellata di modi di dire per notare che il cavolo, nella cultura italiana, non è relegato solo al ruolo di ingrediente. la famiglia del cavolo – che appartiene al più vasto clan delle crocifere o crucifere (che si chiamano così per la disposizione a croce dei fiori) – è composta da vari membri (in ordine alfabetico): broccoletto, broccolo, broccolo fiolaro, cavolfiore, cavolo, cavolini di bruxelles, verza.

A mio avviso Che cavolo vuoi? si presta a regalo per l’amico vegetariano, attenzione le ricette non sono vegane, o per la mamma che tanto ha dovuto soffrire per farvi mangiare uno spicchio di cavolo. Anche l’amico neo papà potrebbe apprezzare, d’altronde scoprire che i bambini non compaiono da sotto al cavolo non è cosa di tutti i giorni….

bambiniC’entra come i cavoli a merenda.
Cavolo, com’è carino ‘sto libro!
Che cavolo mangi?
Che cavolo stai facendo?
Che cavolo vuoi?
E che cavolo!
I bambini nascono sotto i cavoli.
Non me ne importa un cavolo!
Salvare capra e cavoli.
Sono cavoli miei!

Che cavolo vuoi? Ricette del cavolo, Natale Fioretto e Roberto Russo, Graphe.it edizioni, prima edizione 2006 – seconda edizione 2015