Red di Kerstin Gier, urban fantasy o manga?

Premessa: Red di Kerstin Gier è un romanzo scritto, pensato e stampato per un pubblico giovane, molto giovane, detto questo aggiungo che nessuno vieta di leggerlo, anche se gli anta già vi sorridono, l’importante è mettersi comodi e concedersi un sospiro, un sorriso e, soprattutto, saper abbandonare pretese letterarie. Il libro è piacevole, anche se non originalissimo, i salti nel tempo non sono una novità, e sia nella narrazione che nella caratterizzazione dei personaggi ricorda molto i manga giapponesi, ma la storia regge e immagino sia piaciuta moltissimo ad aspiranti eroine del pianeta terra.

Lei, Gwendolyn adolescente scatenata, bella e spensierata come ogni adolescente, lui Gideon, giovane bellissimo, addestrato per la missione, tropo serio per la sua età, questi i simpatici protagonisti. I salti nel tempo il talento, ovviamente non mancano gli intrighi, i segreti, parenti cattivi e parenti buoni, le invidie e gli amori, tutto al posto giusto come ci si aspetta.

Cambi d’abito per ogni salto nel tempo, mezzi storici, malattie oggi scomparse che rischiano di tornare, possibili bombardamenti, dettagli di una Londra del passato che si infrangono nella Londra di oggi, il tutto incorniciato da licei e paure giovanili. Il romanzo è fresco, dinamico, non presenta punti morti e noiosi, mette sul piatto ogni emozione, aspettativa e colpo di scena, e sicuramente concede alla fantasia dei salti non indifferenti.

Continue reading Red di Kerstin Gier, urban fantasy o manga?