Libri da regalare a Natale: gli errori più comuni

libri regaloMancano poche ore a Natale, per Antonio Albanese mancano sempre quattro giorni ma questi sono dettagli, in molti scelgono di donare un libro, diversi i motivi. Un po’ perché amiamo leggere, e dato che ci riteniamo esseri unici e meravigliosi diamo per scontato che l’azione sia amata dai più (errore); riteniamo il libro un pensiero economico (dipende dal libro); o semplicemente odiamo i pacchetti regalo e il libro rappresenta l’oasi felice del parallelepipedo.

Qualunque sia il motivo che ci spinge a regalare libri commettiamo tutti, ebbene si anche chi scrive, errori banali, drastici per chi riceve o semplicemente che potremmo evitare. Prima di procedere una considerazione: non starete pensando di ordinare online libri oggi con la pretesa che arrivino domani, vero? Cerchiamo di non fare confusione tra corrieri e Babbo Natale.

L’errore più comune è regalare libri che piacciono a noi, solo a noi, ignorando i gusti del povero destinatario. L’ultima pregiata edizione di Guerra e Pace potrebbe rappresentare la vetta del paradiso per alcuni, ma ho l’impressione che non sia una scelta per tutti (solo un’impressione); l’ennesimo libro del politico scrittore, salvo parenti convinti politicamente e seriamente interessati, è una sorta di suicidio di rappresentanza: nessuno vorrà più invitarvi, ne tanto meno vedervi a Natale.

I tanti manuali, di cucina, dello sposo, della pesca, del vegetariano: siamo sicuri che chi riceve non sia a dieta o mangia solo carne per rispetto nei confronti di se stesso?

Continue reading Libri da regalare a Natale: gli errori più comuni